Visitare Roma cosa vedere guida turistica

Come arrivare a Roma, come muoversi e i monumenti di Roma

La città eterna ti sorprenderà sempre, qui trovi informazioni utili per visitarla

Indice:
  1. Video Roma
  2. Come arrivare a Roma?
  3. Come muoversi a Roma?
  4. Visitare i monumenti di Roma
  5. Visitare il Colosseo
  6. Visitare il Pantheon
  7. Visitare la Fontana di Trevi
  8. Visitare la Basilica di San Pietro
  9. Visitare la Basilica di Santa Sabina
  10. Visitare il Colle dell’Aventino
  11. Visitare i Castelli Romani
  12. Dove dormire a Roma


Guarda il video: Vacanze Romane – Guida turistica alla città eterna


Come arrivare a Roma in Aereo, Treno, Autobus, Auto o Moto

  • IN AEREO
    A Fiumicino si trova l’aeroporto principale di Roma: il Leonardo da Vinci (tel. 06 65951 – www.adr.it), a circa 30 km dal centro.
    Dalla stazione Termini si può raggiungere in 30 minuti l’aeroporto di Fiumicino con Leonardo Express che parte ogni mezzora.
    Un altro treno parte ogni 20 minuti e fa diverse fermate tra cui Trastevere, Ostiense e Tiburtina.
    Di notte un autobus della Atr succede ai treni.

    L’altro aeroporto di Roma è Ciampino dove arrivano e partono voli charter e low cost.
    L’aeroporto è collegato alla metro di Roma (stazione Anagnina) per mezzo di navette ogni 30 minuti. La stazione Termini invece si può raggiunge da Ciampino in 40 minuti di autobus.
  • IN TRENO
    La stazione Termini è il punto di arrivo principale. Di notte invece i treni fermano a Roma Ostiense o a Roma Tiburtina.
  • IN AUTOBUS
    I collegamenti nazionali e internazionali hanno come punto di arrivo la stazione Tiburtina.
  • IN AUTOMOBILE E MOTO
    L’uscita preferibile è quella di Roma Nord.
    Arrivando da Nord seguendo il litorale, si percorre l’Aurelia.
    Arrivando da Sud per mezzo dell’autostrada A1, l’uscita consigliata è quella di Roma Est.
    In tutti i casi si prosegue fino al Grande Raccordo Anulare (GRA) che interseca tutte le strade statali che portano in centro città.
    Dall’Adriatico, l’autostrada utile è la A24.

Come muoversi a Roma: consigli informazioni e idee per muoversi al meglio

Usare i mezzi pubblici a Roma è la soluzione ideale per spostamenti rapidi

  • SPOSTARSI IN AUTO E MOTO
    Il traffico a Roma è molto intenso, è consigliabile utilizzare i mezzi pubblici.
  • SPOSTARSI IN METROPOLITANA
    Le linee della Metro sono 2, la linea A (arancione) e la line B (blu) che si intersecano alla stazione Termini. La Metro è disponibile dalle 05,30 alle 23,30. Nelle ore notturne il servizio è sostituito da autobus (MA1 e MA2).
  • SPOSTARSI IN TRAM E AUTOBUS
    La rete comunale conta ben 241 linee di autobus e 6 di tram che raggiungono ogni zona della citta. (per informazioni, orari e percorsi tel. 800 431 784 www.atac.roma.it).
  • SPOSTARSI IN TAXI
    Si consiglia di prenotarli.
    Ecco alcuni numeri utili:
    Assotaxi tel. 800 09214
    Cosmos tel. 06 88177
    Pronto taxi tel. 06 6645
    Radiotaxi tel. 06 3570
  • TOUR IN AUTOBUS
    L’ATAC dispone di 3 percorsi tematici in autobus con partenza da Piazza dei Cinquecento (di fronte alla stazione termini).
    Tutti i percorsi usufruiscono del servizio Stop&go, che consentono per 10 volte di scendere, visitare i luoghi prescelti e risalire alla corsa successiva.
    Il giro completo dura un ora e mezzo 2 ore. (per informazioni tel. 06 4695 2252).
  • PUNTI DI INFORMAZIONE TURISTICA (PIT)
    I PIT sono aperti tutti i giorni dalle ore 09,00 alle 19,30.
    Ecco l’elenco:
    Pit Castel Sant’Angelo in Piazza Pia (tel. 06 6880 9707)
    Pit Fori Imperiali in Via del tempio della Pace (tel. 06 6992 4307)
    Pit San Giovanni in Piazza San Giovanni in laterano (tel. 06 7720 3535)
    Pit stazione Termini in Piazza dei Cinquecento 8tel. 06 4782 5194)
    Pit del Corso in Largo Goldoni (tel. 06 6813 6061)
    Pit di Trastevere in Piazza Sonnino (tel. 06 5833 3457)
    Pit Trevi in Via Minghetti (tel. 06 6782 988)

Visitare i monumenti di Roma

Consigli informazioni e idee per visitare i monumenti di Roma fare una vacanza nella città eterna.

  • Ara Pacis
    Edificata nel 9 a.C. per celebrare la conciliazione in seguito alle imprese di Gallia e Spagna.
    L’ara è formata da un’area rettangolare con dentro il reale altare. Nella decorazione si riconoscono Augusto, Tiberio, Agrippa e Giulia.
    Nel basamento è rappresentato in lettere di bronzo il testamento di Augusto, noto come “Res Gestae”
    Indirizzo: Piazza Augusto Imperatore
  • Arco di Costantino
    Eretto nel 315 per celebrare il decennale dell’ imperatore e per ricordare la vittoria su Massenzio nel 312 nella battaglia di Ponte Milvio.
    Fu realizzato con l’uso di materiali preesistenti
    Indirizzo: Piazza del Colosseo
  • San Giovanni in Laterano
    Fondata da Costantino, durante il regno di Silvestro (314-335).
    Distrutta e riedificata diverse volte.
    La basilica che vediamo oggi risale al XVII sec.
    Indirizzo: Basilica di San Giovanni in Laterano (Piazza di Porta San Giovanni)
  • San Paolo fuori le Mura
    Una basilica più grande era stata eretta dagli imperatori Valentiniano II, Teodosio e Arcadio e devastata da un incendio nel 1823. Venne riedificata e consacrata nel 1854 da Papa Pio IX.
    Indirizzo: Basilica di San Paolo sulla Via Ostiense
  • Basilica di San Pietro
    La più grande della Cristianità, con l’avvolgente piazza abbracciata dal colonnato del Bernini che fa da contorno alla Basilica sovrastata dalla maestosa cupola del Michelangelo.
    La Basilica di San Pietro in Vaticano è stata eretta nel XVI sec. ad opera di Michelangelo, Domenico Fontana e Giacomo della Porta; sorge sulle fondamenta di una chiesa paleocristiana, che la tradizione vuole innalzata sulla la tomba di San Pietro.
    Indirizzo: Basilica di San Pietro (Città del Vaticano).
  • Santa Maria Maggiore
    Santa Maria Maggiore è la più grande chiesa dedicata alla Madonna ed è l’unica basilica che ha conservato la sua forma nativa.
    Indirizzo: Basilica di Santa Maria Maggiore (Piazza di Santa Maria Maggiore)
  • Bocca della Verità
    La leggenda vuole che se un bugiardo inserisce la mano nella bocca della maschera, la perderà.
    Il disco di pietra è posto nell’atrio della chiesa di Santa Maria in Cosmedin, costruita nel VI sec. su una cappella del III sec.
    Indirizzo: Piazza della Bocca della Verità
  • Campo de Fiori
    Verosimilmente deriva dal fatto che alla fine del ‘300 la piazza attraversò un periodo di abbandono e si trasformò di conseguenza in prato.
    Al centro della piazza si eleva il monumento a Giordano Bruno, che fu qui bruciato vivo come eretico nel febbraio del 1600.
    Dal 1869 è luogo di un animato e famoso mercato.
    Indirizzo: Campo de’ Fiori
  • Circo Massimo
    Venne costruito nel periodo dei re etruschi.
    La costruzione in muratura fu impreziosita con un palco imperiale da Augusto, ristrutturata da Traiano, accresciuta da Caracalla e restaurata da Costantino.
    Durante il regno di quest’ ultimo, il Circo arrivava ospitare più di 200.000 spettatori.
    Oggi di tutto questo resta solo il disegno.
    Indirizzo: Via del Circo Massimo
  • Colonna Traiana
    “Maestro delle imprese di Traiano” è rivestita da un fregio a bassorilievo a spirale lungo tutta la sua altezza (m.39,87) che racconta episodi della guerra vittoriosa combattuta da Traiano contro i Daci.
    Indirizzo: Foro Traiano in Via dei Fori Imperiali
  • Colosseo
    Il vero nome del Colosseo è Anfiteatro Flavio.
    Fu edificato dall’Imperatore Vespasiano e inaugurato nell’80 d.C..
    All’interno si svolgevano battaglie navali, cacce di animali feroci, lotte di gladiatori e poteva ospitare fino a 87.000 spettatori.
    Indirizzo: Piazza del Colosseo
  • Fontana di Trevi
    È indubbiamente uno dei simboli di Roma.
    Risalente al XVII secolo può considerarsi una felice unione fra classicismo e barocco.
    La tradizione popolare narra che se un turista lancia una moneta nella fontana girato di spalle ritornerà sicuramente a visitare Roma.
    Indirizzo: Piazza di Trevi
  • Fori Imperiali
    Indirizzo: Via dei Fori Imperiali / Via Quattro Novembre, 94
  • Foro Romano
    Fra le sue rovine, attraversate dalla via Sacra, vi sono tra gli altri, Arco di Tito, la Basilica di Massenzio, la Curia, la Basilica Aemilia, il Tempio di Vesta.
    Indirizzo: Largo Romolo e Remo, 94
  • Isola Tiberina
    L’isola è congiunta alla riva destra del Tevere da Ponte Cestio e a quella sinistra da Ponte Fabricio a pochi passi dal ghetto.
    L’isola Tiberina era già sacra al culto di Esculapio. Nel X sec. dove sorgeva il tempio pagano dedicato a Esculapio fu edificata la Chiesa di San Bartolomeo.
    Indirizzo: Piazza Monte Savello (ponte Fabricio) / L.goTevere degli Anguillara (ponte Cestio)
  • Mausoleo di Augusto
    Il Mausoleo di Augusto fu edificato nel 27 a.C.. Nei secoli successivi fu usato come cava di materiali in seguito impiegato a vigna, giardino pensile, anfiteatro, teatro, auditorium.
    Era alto 44 metri, con un tumulo sopra al quale vi era una statua in bronzo e con all’interno una cella con le spoglie di Augusto e intorno alla colonna centrale le sepolture dei personaggi più importanti della famiglia giulio-claudia.
    Indirizzo: Piazza Augusto Imperatore
  • Colle Palatino
    Il colle Palatino che fu il primo nucleo di Roma, in epoca Romana fu sede imperiale.
    Fu la circonferenza del Palatino che Romolo indicò come sacro di confine di Roma.
    Villa Farnese con i suoi giardini e le sue scale occupa gran parte del colle, annetendo gli straordinari resti architettonici di epoca romana.
    Indirizzo: Via San Gregorio
  • Palazzo della Cancelleria
    Edificato nei primi anni del 1500 per conto del cardinale Raffaele Riario. In seguito il palazzo divenne sede della Cancelleria apostolica e oggi è sede del tribunale della Sacra Rota.
    Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele II
  • Palazzo di Giustizia
    Edificato da Guglielmo Calderini tra il 1888 e il 1910 in blocchi di travertino.
    Conosciuto anche come “Palazzaccio” a causa della pesantezza del suo aspetto, oggi sede della Corte Suprema di Cassazione.
    Indirizzo: Piazza Cavour
  • Palazzo Farnese
    Iniziato nel 1517 da un progetto di A. da Sangallo il Giovane per conto del cardinale Alessandro Farnese che in seguito diventò Papa Paolo III. Alla morte di A. da Sangallo il Giovane fu continuato da Michelangelo, che progettò il cornicione e la balconata centrale.
    Oggi Palazzo Farnese è la sede dell’ambasciata di Francia.
    Indirizzo: Piazza Farnese
  • Palazzo Montecitorio
    Dal 1871 è sede della Camera dei Deputati.
    Palazzo Montecitorio è passato attraverso vari interventi, i più importanti da parte di Gian Lorenzo Bernini, Carlo Fontana ed Ernesto Basile.
    Custodisce opere di De Chirico, Campigli, Rosai, Carrà, Viani, Boldini e le Nozze di Cana della scuola di Paolo Veronese.
    Indirizzo: Piazza di Montecitorio
  • Pantheon
    “Volli che questo santuario di tutti gli dei rappresentasse il globo terrestre e la sfera celeste, un globo entro il quale sono racchiusi i semi del fuoco eterno, tutti contenuti nella sfera cava” (M. Yourcenar, Memorie di Adriano)
    Il Pantheon è stato costruito da Agrippa nel 27 a.C. e completamente riedificato dall’Imperatore Adriano all’inizio del II sec. d C.
    L’interno è composto da una grande aula rotonda protetta da una calotta emisferica, nella cui sommità, al centro, si apre un foro di 9 metri di diametro che è l’unica fonte di luce.
    Indirizzo: Piazza della Rotonda
  • Piazza del Campidoglio
    Progettata da Michelangelo a forma di trapezio, è abbracciata su tre lati al Museo Capitolino, dal Palazzo Senatorio e dal Palazzo dei Conservatori. Sul quarto lato invece si apre la Cordonata, che digrada fino a piazza d’Aracoeli.
    Indirizzo: Piazza Venezia / Via dei Fori Imperiali
  • Piazza del Popolo
    Chiusa a nord dall’omonima porta e sovrastata a est dalla passeggiata del Pincio.
    È stata luogo di fiere, giochi e rappresentazioni e manifestazioni popolari.
    Piazza del Popolo dal Quattrocento all’Ottocento è stata più volte risistemata con la riedificazione della chiesa di S. Maria del Popolo, la sistemazione dell’obelisco Flaminio al centro della piazza e l’introduzione di elementi neoclassici.
    Indirizzo: Piazza del Popolo
  • Piazza di Spagna
    Il suo aspetto odierno a preso forma tra la fine del ‘400 e la fine dell’800.
    Piazza di Spagna è una delle piazze più monumentali di Roma e più famose al mondo grazie alla scalinata di Trinità dei Monti, allla Barcaccia e i palazzi che la popolano..
    Indirizzo: Piazza di Spagna
  • Piazza Navona
    Piazza Navona è nata nella metà del ‘600 dove prima era lo stadio di Domiziano, del quale tuttora mantiene dimensioni e forma.
    Questa piazza è famosa perchè fra il ‘600 e l’800 in Agosto veniva chiusa e allagata per permettere il corteo degli equipaggi dei prelati e dei principi, ma piazza Navona è famosa anche per la Chiesa di S’Agnese in Agone del Borromini e la fontana dei Quattro Fiumi del Bernini.
    Oggi durante le festività di Natale si riempie per qualche settimana di caratteristiche bancarelle.
    Indirizzo: Piazza Navona
  • Piazza Venezia
    Il nome della piazza deriva dal Palazzo Venezia, edificato nel 1455 da Paolo II.
    Più recentemente piazza Venezia ha subito una complessa risistemazione in occasione della realizzazione e del posizionamento del monumento a Vittorio Emanuele II.
    Indirizzo: Piazza Venezia
  • Piramide di Caio Cestio
    È un mausuleo funerario con base di circa 30 metri e un’altezza di 36 metri, edificato in onore di Caio Cestio Epulone, morto nel 12 a.C., componente del Collegio dei Septemviri epulones deputati alla programmazione dei banchetti in onore degli dei.
    La Piramide fu costruita in 330 giorni, come indica l’iscrizione su una facciata.
    Indirizzo: Piazza di Porta San Paolo
  • Chiesa di Sant’Ignazio
    Edificata su volere di Gregorio XV tra il 1626 e il 1685 in omaggio a Ignazio di Loyola, creatore della Compagnia di Gesù.
    Invece della cupola che non fu mai costruita, Andrea Pozzo creò e dipinse nel soffitto della chiesa la stupenda prospettiva che ricrea luce e profondità.
    Indirizzo: Via Squillace, 3
  • Chiesa di San Pietro in Montorio
    La tradizione vuole che la chiesa sia stata edificata dove si reputava che fosse stata conficcata la croce di S. Pietro.
    Fu edificata probabilmente nel IX secolo, e rimaneggiata nel ‘400.
    Il suo interno custodisce opere del Vasari e di Gian Lorenzo Bernini.
    Indirizzo: Piazza San Pietro in Montorio
  • Basilica Santa Maria degli Angeli
    Fu ottenuta da una parte delle terme di Diocleziano.
    Nel 1561 Pio IV la consacrò agli angeli e martiri cristiani che secondo la leggenda furono impiegati nella edificazione delle terme e Michelangelo fu delegato alla realizzazione dell’opera.
    Indirizzo: Piazza della Repubblica
  • Basilica Santa Maria in Trastevere
    Edificata per il volere di Innocenzo II (1138-48) con materie prelevate dalle Terme di Caracalla.
    Nel portico sono presenti marmi, sculture ed epigrafi in origine poste all’interno della basilica e nelle catacombe.
    Indirizzo: Piazza San Marco in Trastevere
  • Chiesa di Santa Maria in Vallicella
    Risalente al seicento fu progettata dagli architetto G. Matteo da Città di Castello e Martino Longhi il Vecchio, che la concluse nel 1583.
    Fu eretta con il contributo economico del cardinale Pierdonato Cesi e di Papa Gregorio XIII.
    Sotto all’altare della cappella è sepolto San Filippo Neri
  • Stazione Termini
    Principale stazione ferroviaria di Roma e punto di incontro del trasporto pubblico romano.
    La stazione è attiva dal 1864, ma la costruzione odierna è stata inaugurata nell’Anno Santo 1950.
    Indirizzo: Piazza dei Cinquecento
  • Teatro di Marcello
    La costruzione fu avviata da Cesare e dedicato poi da Augusto a ricordo del nipote e genero Marcello.
    È uno dei più grandi teatri della Roma antica e conteneva fino a 15.000 persone.
    In seguito ormai in disuso fu usato come cava per materiale edilizio, e poi come fortezza medievale.
    Indirizzo: Via del Teatro Marcello
  • Terme di Caracalla
    Sono un complesso termale edificato tra il 212 e il 217 e restaurato da Aureliano nel 270.
    Le terme furono molto frequentate dai Romani fino al 537, quando l’assedio dei Goti a Roma condusse al taglio degli acquedotti che le alimentavano.
    Indirizzo: Viale delle Terme di Caracalla, 52
  • Terme di Diocleziano
    All’interno sono visibili esposizioni di materiale funerario, di mostre temporanee.
    Le Sale dei Capolavori ospitano il Dipartimento Epigrafico con circa 10.000 iscrizioni.
    Indirizzo: Viale Enrico De Nicola, 79
  • Trinità dei Monti
    La scalinata fu costruita per Innocenzo XIII da Francesco De Sanctis nel 1723-26.
    È una delle più maestose scenografie urbane dell’epoca barocca.
    Indirizzo: Piazza di Trinità dei Monti
  • Via del Corso
    Lunga 1500 metri con da un lato l’Obelisco di piazza del Popolo e dall’altro il Monumento a Vittorio Emanuele II.
    Il Settecento fece del Corso il centro della vita intellettuale, politica e artistica di Roma.
    Indirizzo: Via del Corso
  • Via Torlonia
    È stata la residenza di Mussolini nel ventennio.
    Dal 1978 è parco pubblico.
    Nel sottosuolo del parco si trovano le catacombe ebraiche risalenti al III e IV secolo.
    Indirizzo: Via Nomentana
  • Via Veneto
    Dedicata a Vittorio Veneto, fu inaugurata nel 1889.
    Il cinema di Fellini l’ha tramutata in simbolo della dolce vita romana e italiana.
    Indirizzo: Via Veneto
  • Vittoriano
    È il monumento a Vittorio Emanuele II di Savoia, primo re dell’Italia Unita.
    Iniziato nel 1885, fu portato a termine nel 1935.
    L’Altare della Patria fu inaugurato nel 1925, dopo la tumulazione del Milite Ignoto.
    Indirizzo: Piazza Venezia

Torna alla pagina: Cosa vedere nel Lazio