Visitare Ayas cosa vedere guida turistica

Cosa vedere a Ayas: consigli informazioni idee per visitare Ayas dove dormire.

Immergiti nell’atmosfera di Ayas

Ayas, in Valle d’Aosta, è il comune più a nord della Valle d’Ayas lungo il torrente Evançon

Ad Ayas l’ambiente è multiforme: ghiacciai e aguzze pareti rocciose fanno da cornice a verdi prati, pascoli e dolci pendii.
Il massiccio del Monte Rosa, al cui lato opposto vi è Zermatt e la Mattertal svizzera, è il protagonista principale di questo spettacolo costituito da numerose cime che superano i 4.000 metri.

L’abitato si suddivide in molte frazioni, fra cui meritano di essere menzionate Champoluc, Antagnod e Saint Jacques. Ognuna delle numerose località limitrofe ha caratteristiche diverse che si completano a vicenda offrendo al turista la possibilità di ogni tipo di attività.

Sciare ad Ayas

Monterosa Ski: 180 km di piste che si estendono nei dintorni del ghiacciaio e che interessano la Val d’Ayas, la Valle di Gressoney ed Alagna di Valsesia. Ci si può inoltrare con gli sci ai piedi cominciando da Champoluc e Frachey oppure sperimentare una dimensione più intima e riservata ad Antagnod o Brusson.

Un ampio comprensorio che offre una grande varietà di discese, larghe e al sole o ripide fra i boschi. Un’ottimo apparato di innevamento programmato assicura una perfetta copertura anche in caso di nevicate meno abbondanti. Monterosa Ski è anche montagna a dimensione di bambino.

A disposizione uno SnowPark per spassose giornate sulla neve, attraversando una parte dell’area col tapis roulant e poi scivolando tra pupazzi e giochi. I ragazzi hanno inoltre la possibilità di avvalersi di particolari sconti e tante gratuità.

Cosa vedere ad Ayas

  • Nei borghi sparsi nel territorio vi sono costruzioni rurali caratteristiche, i ‘Rascards’: case in legno appoggiate su pilastri a fungo in pietra e legno che li sollevano dalla parte inferiore.
  • Importanti per gli abitanti di un tempo anche gli antichi mulini, forni e latterie, tutt’ora presenti in molti centri, e che riprendono la loro antica attività in occasione di alcune feste di paese.
  • I tipici ‘Sabots’ sono una realizzazione dell’artigianato locale: zoccoli di legno tuttora usati da molti abitanti del paese, che fino a tempi recenti erano le uniche calzature usate della popolazione locale.

Potrebbero interessarti le guide turistiche di…

Cosa vedere a Brusson (9,7 km)
Cosa vedere in Valle d’Aosta