Le spiagge più belle della Sardegna

Acque limpide, sabbia candida e rocce di granito.
Ecco perchè queste spiagge della Sardegna sono fra le più belle del Mediterraneo.


Spiaggia del Principe – Arzachena (OT)

Situata lungo la costa nord orientale della Sardegna, è una delle spiagge più seducenti della Costa Smeralda.

Guarda i video e immergiti nell’atmosfera della Spiaggia del Principe

Show Map

Deve il suo nome al principe Aga Khan, che negli anni ’60 è stato tra i principali fautori del successo della Costa Smeralda.
La spiaggia concede un fondale basso ideale per i bambini ed è suddivisa in due parti da una serie di scogli che affiorano dalla battigia.
Il colore e la trasparenza delle sue acque sono dovute al fondale in sabbia e granito.
Come raggiungere la Spiaggia del Principe: al bivio per Cala di Volpe gira a destra verso la località Romazzino.
Dopo un chilometro e mezzo lascia l’automobile e prosegui a piedi, dopo un piccolo cancello da dove comincia una mulattiera, in 10 minuti di gradevole passeggiata giungi alla Spiaggia del Principe.
Questo favoloso luogo è ritenuto uno dei più incantevoli della Sardegna, fatto di sabbia bianca, graniti rosa, arricchito dalle sfumature della flora e del mare dai colori verde smeraldo, azzurro, turchese e blu.
Malgrado non sia molto comoda da raggiungere, durante il periodo dell’alta stagione spesso è parecchio frequentata.
Non sono presenti servizi di spiaggia.


Spiaggia Tuerredda – Teulada (CA)

La spiaggia di Tuerredda celebre per la sua sabbia chiara e fine e per la trasparenza del mare che ricorda ambienti caraibici è collocata in una magnifica rientranza tra Capo Malfatano e Capo Spartivento.

Guarda i video e immergiti nell’atmosfera della Spiaggia Tuerredda

Avvolta dalla macchia mediterranea, la spiaggia guarda all’omonimo isolotto che puoi guadagnare con una nuotata di alcuni minuti nel trasparente fondale che scende con dolcezza per raggiungere la profondità di qualche metro vicino all’isolotto.
I servizi nella spiaggia annoverano un chiosco bar, in ristorante, un parcheggio a pagamento, alcune attrezzature spiaggia, ill noleggio di canoe e pedalò e l’opportunità di fare gite in gommone.
Puoi raggiungere con facilità la spiaggia di Tuerredda percorrendo qualche centinaio di metri a piedi.


Spiaggia Cala Brandinchi – San Teodoro (OT)

La spiaggia di Cala Brandinchi è in località Capo Coda Cavallo, nel comune di San Teodoro.

Guarda i video e immergiti nell’atmosfera della Spiaggia Cala Brandinchi

La sabbia è chiara e molto fine, con riflessi brillanti, ed è avvolta da una pineta e da dune, inoltre il basso fondale la rende adatta ai bambini.
Dispone inoltre di un piccolo molo idoneo a piccole imbarcazioni da diporto.
Proprio da questa spiaggia il 17 ottobre del 1867, Giuseppe Garibaldi, fuggito da Caprera, si salì a bordo della San Francesco per giungere a Piombino e tentare di affrancare Roma.
La baia dispone di molti servizi, è accessibile ai diversamente abili, ha un ampio parcheggio da dove puoi raggiungere a piedi la spiaggia dove trovi bar, punti di ristoro, locali in genere e dove puoi anche noleggiare ombrelloni, sedie a sdraio, pattino e natanti.


Spiaggia Cala Goloritzè – Baunei (OG)

La spiaggia di Cala Goloritzè è una delle più belle baie del Mediterraneo, fatta monumento nazionale, famosa principalmente per il colore turchese
delle sue acque, originato dallo scaturire di alcune sorgenti sottomarine e non per secondo dal fascino di varie rocce di granito levigate dal tempo.

Guarda i video e immergiti nell’atmosfera della Spiaggia Goloritzè

La piccola spiaggia è disseminata di piccoli sassolini bianchi e resa unica e spettacolare da un arco allungato verso il mare e dal possente spuntone di Punta Golorìtzè, meta fissa di tutti gli arrampicatori.
Il fondale è basso e quindi adatto ai bambini ed è composto da sabbia bianca molto grossa e sassi.
ll paesaggio è inoltre valorizzato dalla presenza del falco della regina, specie spesso introvabile che ha scelto quest’area per nidificare.
Puoi raggiungere questa spiaggia sia da terra che dal mare, ma la prima via è difficile e aspra e presuppone un vero e proprio tratto di trekking dopo che hai lasciato in sosta la tua automobile nel parcheggio di Su Porteddu.
Puoi invece guadagnare la spiaggia via mare solo con barche senza motore dopo le boe di demarcazione situate a 300 metri dalla riva.
Non ha alcun tipo di servizi.


Spiaggia Oasi di Bidderosa – Orosei (NU)

La bellissima spiaggia Oasi di Bidderosa è parte di un parco naturale protetto dall’Ente Foreste e governato dal Comune di Orosei.

Guarda i video e immergiti nell’atmosfera della Spiaggia Oasi di Bidderosa

Il parco custodisce 800 ettari di natura incontaminata, contraddistinta dalla presenza di ginepri, lecci, sughere e altre piante della macchia mediterranea.
L’accesso alla spiaggia Oasi di Bidderosa è a numero chiuso, infatti ogni giorno nei mesi estivi hanno il permesso di accesso sola 130 auto dopo aver pagato un compenso che serve in primo luogo a finanziare le iniziative a favore dell’oasi.
In un paesaggio ammaliante che si prospetta su uno stupendo mare cristallino dal fondale basso fatto di sabbia candida e con la presenza di gigli marini ed alcune rocce granitiche che spuntano dall’acqua e dall’arenile.
Se non vuoi pagare l’ingresso alla spiaggia in alternativa puoi arrivare in una delle spiagge vicine e guadagnare alla spiaggia di Bidderosa a piedi.
La spiaggia non ha attrezzatature ma alle spalle delle lingue sabbiose si allunga una pineta provvista di tavoli da picnic che puoi utilizzare per mangiare e riposarti.


Spiaggia Cala Luna – Dorgali (NU)

La spiaggia di Cala Luna, amata da chi pratica la pesca subacquea, è all’interno del Golfo di Orosei ed ha una sabbia chiara grossa frammista a sassi, racchiusa da scoscese pareti di roccia con spaziose grotte in cui puoi cercare riparo dal sole.

Guarda i video e immergiti nell’atmosfera della Spiaggia Cala Luna

Qui il mare ha acque cristalline e limpide con un fondale basso ideale per i bambini e la spiaggia dispone di alcuni servizi come bar e punto di ristoro.
Puoi arrivare alla spiaggia via mare con natanti privati o con i battelli che partono dal porticciolo di Cala Gonone e dalla spiaggia della Marina
di Orosei. Se invece ami il trekking la puoi raggiungere percorrendo un faticoso sentiero che parte da Cala Fuili o da Baunei.


Spiaggia Cala Mariolu – Baunei (OG)

La spiaggia Cala Mariolu è in località di Punta Ispuligi nel Golfo di Orosei.

Guarda i video e immergiti nell’atmosfera della Spiaggia Cala Mariolu

Il nome è legato alla foca monaca, soprannominata dai pescatori mariolu (ladra) perchè rubava il pescato dalle reti.
Ha acque di un azzurro cangiante con giochi di luce forgiati dal sole che si riverbera sul basso fondale di sabbia e sassolini rotondi di colore rosa.
La zona è disseminata di grotte, una delle quali è proprio sulla baia, mentre a breve distanza si trova la Grotta del Fico.
Puoi arrivare a Cala Mariolu dal mare con natanti privati o con le barche che ogni giorno propongono un servizio di trasporto verso le spiagge del Golfo di Orosei partendo dai porti di Cala Gonone, Arbatax e Santa Maria Navarrese.
Puoi giungere alla spiaggia anche via terra attraverso un percorso di trekking che però pui affrontare solo se sei un escursionista esperto.


Spiaggia La Pelosa – Stintino (SS)

La spiaggia La Pelosa è senza dubbio una delle baie più belle di tutta la Sardegna, ritenuta da tanti con l’acqua del mare più limpida fra tutte le spiagge italiane e definita anche come il mare “dei sette colori” grazie alle sue tonalità che spaziano dall’azzurro cristallino al blu scuro.

Guarda i video e immergiti nell’atmosfera della Spiaggia La Pelosa

La sabbia fine e bianchissima, le vellutate dune meravigliosamente disegnate dal vento e il basso fondale la rendono ideale per famiglie con bambini e se sei in cerca di relax.
Situata all’estremità nord-occidentale della Sardegna, a 2 chilometri da Stintino, ai piedi di Capo Falcone e nei pressi di un piccolo villaggio di pescatori, è caratterizzata dalla seicentesca Torre della Pelosa.
Proprio di fronte alla spiaggia si trova l’isola dell’Asinara, che un tempo era sede di un carcere di massima sicurezza e che da qualche anno è divenuta Parco Naturale.
Puoi raggiungere con facilità la spiaggia che è fornita di uno stabilimento balneare, ristorante, bar e un ampio parcheggio a pagamento.




Potrebbero interessarti le guide turistiche di…

Cosa vedere in Sardegna