Visitare al Parco comunale di Seu cosa vedere guida turistica

Cosa vedere al Parco comunale di Seu: consigli informazioni idee per visitare il Parco comunale di Seu.

Posto nella splendida penisola del Sinis, in provincia di Oristano, lungo il litorale tra San Giovanni di Sinis e Punta Is Arutas, l’Oasi di Seu è distinta da falesie, grotte, spiagge e scogli. La zona a nord mostra dune mentre all’interno spuntano le rocce.

Guarda il video dell’Oasi di Seu

Lungo la costa si estende una folta macchia mediterranea con rosmarino (caratteristico di Seu quello dai fiori bianchi), cisto, lentisco, mirto, fillirea, olivastro e cespugli di palma nana e una piccola pineta.

Il fondale marino è fra i più ricchi e meglio salvaguardati del litorale, con una ricchissimssa fauna, che lungo gli scogli è ricca di pesci, molluschi, crostacei e invertebrati.
Un  grande numero di animali trova ricovero anche fra le stupende praterie di posidonia.

Simbolo dell’oasi è la pernice sarda, facilmente osservabile lungo i percorsi, nella macchia invece sono presenti occhiocotti, magnanine sarde, sterpazzole di Sardegna. merli e capinere, in buon numero passeri sardi, saltiimpali, upupe, averle capirosse e piccole, gruccioni, allodole, calandre, strillozzi.
Fra i rapaci qui vive la poiana, l’albainlla minore e il falco grillaio.

Le rocce sono abitate dai gabbiani corsi, dai cormnorani e dalle rondini di mare, mentre nelle dune sono abbondanti i conigli selvatici, le volpi, i serpenti e le testuggini.
Sono due gli itinerari percorribili all’interno dell’oasi.

INFORMAZIONI
Superficie: 111 ettari
Altezza: pochi metri sopra il livello del mare.
Ente Gestione: Soc. Ambientale Mediterranea.
Sede: Centro visite a Cabras aperto sabato dalle 14,30 alle 18 e domenica dalle 10 alle 13.
Tel. 0783 290880.
Periodo migliore per la visita: tutto l’anno