Visitare Capo Caccia cosa vedere guida turistica

Cosa vedere a Capo Caccia: consigli informazioni idee per visitare Capo Caccia.

Capo Caccia Grotta di Nettuno e Porto Conte in Sardegna: Capo Caccia è il promontorio più famoso della Sardegna, situato nel nord-ovest dell’isola, formatosi 180 milioni di anni fa.

Guarda il video di Capo Caccia

Il Promontorio di Capo Caccia, sulla cui vetta si trova un ampio belvedere con panorama mozzafiato sullo strapiombo, sul mare, sul golfo di Porto Conte e sulla costa verso Alghero e con alla base cale, anfratti e grotte, protegge l’insenatura di Porto Conte (in epoca romana Nimphaeus Portus – porto delle ninfe). Il promontorio e la profonda baia formano un luogo unico al mondo, oggi salvaguardati dal Parco naturale regionale di Porto Conte e dall’Area marina protetta di Capo Caccia-Isola Piana.

LA GROTTA DI NETTUNO
Posta lla base di Capo Caccia è forse la zona più spettacolare. La leggenda racconta che Nettuno fece della grotta la sua reggia e della baia di Porto Conte il suo dominio.
Di fronte alla grotta di Nettuno, l’isola Foradada (“bucata”), attraversata per intero da una grotta naturale.
Nei pressi si trova Cala d’Inferno con stratificazioni di calcare giallastro che proteggono la spiaggia.
Poco più a nord Cala Barca è una delle poche insenature raggiungibili via terra e nei suoi fondali giace un vascello francese naufragato 400 anni fa.
Più a Nord vi è la punta Cristallo m 326 a strapiombo sul mare.

PORTO CONTE
A est di Capo Caccia la costa è sempre più dolce, fino ad raggiungere la spiaggia di Porto Conte uno degli scenari naturalistici più interessanti della Sardegna, posto in una baia, profonda 6 chilometri con una miriade di grotte sottomarine. Nell’insenatura si trova il complesso nuragico di Palmavera, abitato fin dal XV secolo avanti Cristo ed unico esempio di nuraghe complesso nel territorio di Alghero.
Nell’interno della baia si trovano piccoli porti come: cala della Calcina, porto del Tramariglio, Porto Conte. Da segnalare il monte Doglia, al quale si può arrivare in auto ammirando con una spettacolare vista su tutta la Nurra.

DA VISITARE
la Foresta demaniale delle Prigionette nel monte Timidone, che s’innalza proprio all’inizio del promontorio di Capo Caccia dove è presente la palma nana, unica palma spontanea europea presente nel Mediterraneo e si possono ammirare con un pò di fortuna il falco pellegrino e l’aquila reale.

RISORSE UTILI