Visitare Gallipoli cosa vedere guida turistica

Cosa vedere a Gallipoli: consigli informazioni idee per visitare Gallipoli.

Immergiti nell’atmosfera di Gallipoli

Gallipoli

Il centro storico sull’Isola del Campo, splendida cittadella cinta da mura e difesa dal castello

Gallipoli è la cosiddetta “bella città”, soprannome che deriva dalle suo antico nome greco. Risiede su un promontorio che si affaccia sullo Ionio. La punta del promontorio è individuabile nell’Isola del Campo, sulla quale è ubicato il centro storico di Gallipoli, collegato alla terraferma dal Ponte Cittavecchia, risalente al XVII secolo.

A circa due chilometri ad est della cittadella sul mare si trova l’Isola di sant’Andrea, facente parte di una riserva naturale regionale.
Tornando alla città vecchia: la sua vista lascia senza fiato. Le sue abitazioni sono raccolte su una cinta muraria che le eleva sul mare di qualche metro, conferendo un senso di spiccata unità all’abitato dell’isola, fatto di bianche case a terrazza e di vecchi palazzi patrizi.

Da diversi anni è iniziato un complesso processo di rivalutazione del centro, precedentemente eccessivamente trascurato dalle amministrazioni locali. La trasformazione ha coinvolto gli storici edifici dismessi, dentro i quali sono state realizzate numerose strutture dedicate al turismo: bed & breakfast di charme, gelaterie, appartamenti per turisti, ristoranti e negozi… il tutto all’interno di un contesto autentico, fatto di mare e storia.

Non è raro imbattersi in pescatori che riparano le reti sopra alle antiche mura, in donne che si incontrano a chiacchierare sotto casa, mentre gli uomini e gli anziani si trovano in piazza. A Gallipoli troverai tutte le tradizionali caratteristiche del borgo del sud Italia.

Durante il tuo viaggio a Gallipoli ti consigliamo il passaggio sulla Riviera, la strada che è stata ricavata sopra le antiche mura che cingono la città. Durante la camminata giungerai nel Seno del Canneto, una suggestiva piazza di fronte alle acque del Mediterraneo, dipinte dai vividi riflessi delle imbarcazioni.

Una volta penetrati nel cuore storico cittadino, nel punto centrale e più alto dell’isola, si giunge in Piazza della Cattedrale, sulla quale si affaccia la chiesa barocca di Sant’Agata, esempio di barocco leccese del XVII secolo.

Tra le varie meraviglie cittadine, potrai ammirare la fontana più antica d’Italia: si tratta di un’opera greca, risalente al terzo secolo avanti Cristo (secondo alcuni critici l’opera fu realizzata nel rinascimento).
Si trova tra la città nuova ed il borgo vecchio, nei paraggi del ponte che li unisce le due metà del centro.
A difesa della città fu edificato il Castello Aragonese, direttamente in riva al mare, con gran parte della fortificazione a diretto contatto con le acque dello Ionio.
Le sue origini risalgono all’undicesimo secolo, ma è nel tredicesimo che fu pesantemente rimaneggiato ad opera dei bizantini.
Costruite a posteriori, le mura cittadine risalgono invece al quattordicesimo secolo. Nel cinquecento, su progetto aragonese, erano arrivate ad includere 12 bastioni difensivi, parte dei quali svettava sul mare.

Utilità

RISORSE UTILI



Potrebbero interessarti le guide turistiche di…

Cosa vedere a Porto Cesareo (30,8 km)
Cosa vedere a Santa Maria di Leuca (47,3 km)
Cosa vedere in Salento
Cosa vedere in Puglia