Visitare Ostuni cosa vedere guida turistica

Cosa vedere a Ostuni: consigli informazioni idee per visitare Ostuni.

Immergiti nell’atmosfera di Ostuni

Ostuni

Ostuni (in provincia di Brindisi da cui dista 35 km) è arroccata su un colle nelle Murge, la prima cosa che colpisce di questa località sono le architetture dal candore accecante dell’abitato che somiglia ad una casbah

Ostuni non è solo una meravigliosa città d’arte, ma anche un centro balneare di prim’ordine; scendendo dal colle si attraversa una distesa di olivi e vigneti per giungere alla costa adriatica.

Ostuni è la bianca città del Salento settentrionale, un centro urbano che getta le sue basi nel VII secolo avanti Cristo. Assunse un’importanza notevole già nell’alto medioevo e la mantenne sino al Seicento, per poi attraversare un periodo di declino e riprendersi nel secolo successivo.

Un litorale bagnato da un mare limpido sul quale si aprono lunghe spiagge, intime calette e tratti rocciosi.

Il Cuore Bianco di Ostuni

Pochi sanno che Ostuni è stata la prima località pugliese ad innalzare il tricolore del Regno d’Italia.
Si tratta di una città che si estende su tre colli ed emerge come un punto bianco dal verde di una macchia mediterranea composta da frequenti ulivi secolari. Fu definita da Ettore della Giovanna “La città panoramica per eccellenza”, dove “ogni casa è un belvedere, ogni trattoria è della Bellavista, ad ogni finestra v’è un poeta che guarda nella pianura sottostante gli ulivi che cangian colore a tutti i venti”.

Il centro antico include un agglomerato di storiche case imbiancate con la calce bianca dalla base al tetto, che hanno dato il soprannome di Città Bianca.
Nel cuore della città è tutto un susseguirsi di vie anguste e stradine tortuose, che portano a piazzette, piccole corti e vicoli ciechi che un tempo conducevano alle cinque porte delle mura cittadine.
Il centro è tagliato in due da Via Cattedrale, che segue un percorso contorto e misto, fatto di curve e deviazioni, incrociando con una miriade di stradine secondarie. La via culmina raggiungendo la vetta della dolce collina sulla quale risiede Ostuni.

In cima al più alto dei tre colli ci si imbatte con grande piacere nella Cattedrale quattrocentesca, che stupisce per il suo imponente rosone, perfettamente integrato in una facciata che riprende i tratti dello stile tardo gotico, con linee curve che contrastano con quelle verticali che separano le tre navate dell’edificio. Il suo rosone è il secondo più grande d’Europa.
Potremmo definire la concattedrale come una splendida sintesi di tratti romanici, gotici, e veneziani.

Nelle alture sottostanti alla cattedrale vediamo abitazioni strette fra di loro, unite da vecchi archi di sostegno. Alcune case antiche sono state scavate nella roccia.
Fra gli innumerevoli edifici di culto racchiusi nel centro storico, troviamo la Chiesa di San Vito Martire, con la sua barocca facciata. È annessa al settecentesco Monastero delle Carmelitane.

Adiacente al complesso trovi il Museo delle Civiltà Preclassiche, che ti mostra importanti reperti archeologici ritrovati nella Murgia meridionale.
Questo centro ha ricevuto molteplici volte la prestigiosa Bandiera Blu, grazie alle limpide acque del suo mare e ad un litorale fra i più puliti e piacevoli di tutta la Puglia.

Cosa visitare

Cosa vedere a Ostuni e dintorni

  • Lo stretto intrico di vicoli e gradinate si apre intorno alla Cattedrale ed è circondato da un’imponente cinta muraria bastionata.
  • il Palazzo Vescovile ed il Palazzo Municipale
  • la Chiesa di San Francesco
  • il Santuario di Sant’Oronzo
  • la Chiesa di San Vito Martire
  • la Grotta di Santa Maria d’Agnano in cui sono stati rinvenuti i resti di una sepoltura dell’età paleolitica.


Potrebbero interessarti le guide turistiche di…

Cosa vedere a Torre Canne (17,6 km)
Cosa vedere a Alberobello (32,5 km)
Cosa vedere a Brindisi (36,4 km)
Cosa vedere in Puglia