Visitare Alessandria cosa vedere guida turistica

Cosa vedere a Alessandria: consigli informazioni idee per visitare Alessandria.

Immergiti nell’atmosfera di Alessandria

Video Alessandria

Alessandria è situata in una zona pianeggiante presso la confluenza dei fiumi Tanaro e Bormida ed è un capoluogo di provincia del Piemonte

Città capoluogo, al centro del triangolo industriale Torino-Genova-Milano, oggi conta oltre 90.000 abitanti.
È sede politico-amministrativa di un’estesa provincia, che comprende 190 comuni.
Ospita facoltà universitarie e corsi del Politecnico; è grande centro per il terziario pubblico, del credito e assicurativo, del commercio, ed è sede di alcune aziende leader.

Il primo nucleo urbano di Alessandria si sviluppò nella seconda metà del 1100, attorno al borgo Rovereto.
La storia passa dalla Lega Lombarda alle alleanze e belligeranze con Genova, al dominio dei Visconti, degli Sforza, fino ai Savoia.
Con questi ultimi, e poi con Napoleone, si affermarono il carattere strategico-militare e il ruolo di Alessandria quale crocevia commerciale dell’Italia del Nord.

Cosa visitare

Cosa vedere a Alessandria e dintorni

  • Dal punto di vista artistico-architettonico, il turista può ammirare una serie di edifici pubblici: Palazzo Ghilini (insigne testimonianza del Settecento piemontese, opera dell’architetto Alfieri) è oggi sede della Prefettura e della Provincia; Palazzo del Municipio, con il caratteristico orologio a tre quadranti e il galletto rubato ai casalesi nel 1225; Palazzo Cuttica (del 1700) con sale arredate e affreschi.
  • Fra gli edifici di culto: la Cattedrale, la parrocchiale di Sant’Alessandro, la chiesa di Santa Maria del Carmine; di grande rilievo la chiesa di Santa Maria di Castello, con campanile e chiostro, strutture oggetto oggi di recupero architettonico e funzionale.
    L’attuale chiesa sorge sul sito di due antichi templi.
  • Da visitare (previa prenotazione) la Pinacoteca e il Museo Civico, la Biblioteca Civica, Palazzo Guasco la Cittadella Militare (del 1726) oltre il fiume Tanaro.
  • Da segnalare, per i cultori d’arte moderna, il mosaico policromo murale di Gino Severini sulla facciata del Palazzo delle Poste, in piazza Libertà, e le opere architettoniche di Ignazio Gardella (uno dei massimi esperti del razionalismo italiano).
  • Uscendo dalla città, il turista può visitare, nella frazione di Spinetta, il Museo Napoleonico di Marengo, con parco adiacente.
    Qui troverà cimeli, stampe, plastico e filmato della ricostruzione della celebre battaglia di Marengo, avvenuta il 14 giugno 1800.
    Ogni due anni, la Provincia promuove la rievocazione in costume della battaglia, con la presenza di gruppi internazionali di figuranti.
  • Passato Frugarolo, centro agricolo importante, si giunge a Bosco Marengo, comune divenuto noto grazie alla monumentale chiesa di Santa Croce, fatta erigere da Papa Pio V. All’interno, si trovano alcuni significativi affreschi del Vasari e opere del Moncalvo.
  • Procedendo verso ovest, attraverso un tratto di pianura fertile e produttiva, si perviene a Castellazzo Bormida.
    Qui, da osservare la Torre dell’orologio e il santuario della Madonna dei Centauri, dove ogni anno si svolge un raduno internazionale di motociclisti.
  • Seguendo un percorso fra campi di granoturco e barbabietole, si tocca Oviglio, diviso a metà dal torrente Belbo, con l’antico castello, e poi Masio, con la parrocchiale gotica e il colle dell’Abbazia.
  • Dopo aver attraversato Quattordio e Felizzano, due centri oggi a forte concentrazione industriale e produttiva, si giunge a Solero, costruito su antica pianta romana a scacchiera.
    Da visitare il castello, ricostruito nel Settecento.
  • A pochi minuti, si incontra il comune di Quargnento.
    Il borgo, di origine romana, è celebre per aver dato i natali al pittore Carlo Carrà, pittore futurista e metafisico.
  • Da Quargnento, fra vigneti e colli panoramici con case del Quattrocento, si giunge a Lu Monferrato, dove si possono osservare la chiesa di San Nazzaro e la Collegiata, con quadri del Guala.

Ulteriori approfondimenti, eventi, news e guide nel sito del Comune Alessandria.

Dove dormire a Alessandria

Hotel 4 stelle

HOTEL ALLI DUE BUOI ROSSIalbergo 4 stelle
HOTEL LUXalbergo 4 stelle
HOTEL DIAMANTEalbergo 4 stelle
HOTEL AL MULINOalbergo 4 stelle

Hotel 3 stelle

HOTEL DOMUS albergo 3 stelle
HOTEL EUROPA albergo 3 stelle


Potrebbero interessarti le guide turistiche di…

Cosa vedere a Casale Monferrato (33,8 km)
Cosa vedere a Acqui Terme (34,5 km)
Cosa vedere a Asti (37,7 km)
Cosa vedere in Piemonte