Visitare l’Entroterra di Loano e Pietra Ligure cosa vedere guida turistica

Cosa vedere nell’Entroterra di Loano e Pietra Ligure: consigli informazioni e idee per visitare l’Entroterra di Loano e Pietra Ligure.

Immergiti nell’atmosfera dell’Entroterra di Loano e Pietra Ligure

TOVO SAN GIACOMO

Tovo San Giacomo è un borgo di collina della valle del Maremola alle spalle di Pietra Ligure situato in provincia di Savona in Liguria, annunciato dalle rovine del castello feudale sul colle dei Folchi.



BARDINO NUOVO

Bardino Nuovo posto alle spalle di Finale Ligure. A Bardino Nuovo è possibile vedere una raccolta di antichi orologi da torre.

MAGLIOLO

Magliolo è posto nell’entroterra di Finale Ligure, è un borgo rurale sulla sinistra del torrente Moremola, in una zona di produzione del vino Barbarossa, di pesche, olio d’oliva e castagno.

GIUSTENICE

Giustenice è situato nell’entroterra di Pietra Ligure.
Un imponente corteo storico ha luogo in luglio e rievoca la difesa e la resa del castello di Giustenice nel corso della guerra tra i Del Carretto e i Genovesi.
La domenica successiva si svolge il palio dei Carri tra le cinque contrade del paese.

BOISSANO

Boissano è posizionato alle spalle di Loano, borgo dal passato agricolo ricco di uliveti che è divenuto anche un accogliente centro turistico estivo e invernale. Vi ha sede il Centro internazionale di sperimentazioni artistiche ‘ML. Jeanneret’.

Il Centro occupa una delle borgate rurali con tipiche case mediterranee e possiede una collezione d’arte contemporanea di pitture e sculture.

TOIRANO

Toirano, nell’entroterra di Loano, è un borgo medievale sulla destra del torrente Varatella.

La fama di Toirano è dovuta soprattutto alla grotta della Bàsura o della Strega, regolarmente aperta al pubblico tutti i giorni dell’anno.
Il percorso attrezzato consente di effettuare in un’ora e mezzo uno straordinario itinerario speleoturistico che offre non soltanto un’irreale successione di corridoi, sale e laghetti ricchissimi di concrezioni (eccezionali i ‘fiori di aragonite’). ma anche emozionanti tracce della presenza umana e di un cimitero degli orsi.
Nel profondo della grotta circa 12 500 anni fa i cacciatori preistorici lasciarono impresse nell’argilla impronte di piedi, mani e ginocchia, segni di carboni delle torce attizzate sulle pareti e grumi di argilla scagliati in occasione di un presunto rito magico propiziatorio. Presso le grotte è visitabile il Museo preistorico della vaI Varatella ‘N. Lamboglia’.

Il santuario di Santa Lucia, all’ingresso della grotta omonima è raggiunto ogni anno da una suggestiva processione con fiaccolata. L’acqua che scaturisce dalla grotta è ritenuta taumaturgica.

Nel centro storico di Toirano è stato allestito il Museo delle tradizioni locali.

Prodotti tipici: pesche e vino Pigato.

BALESTRINO

Balestrino è posto nell’entroterra di Borghetto santo Spirito, il borgo fu sede del feudo dei Del Carretto.
Il suo castello (non visitabile) è un imponente edificio innalzato su robusti bastioni alla sommità dell’abitato; di origine medievale, venne ricostruito nel XVII secolo e restaurato nell’Ottocento.

Il quartiere sottostante, con case in stile ligure, è stato abbandonato in seguito a un movimento franoso.

BARDINETO

Bardineto è situato al centro di un boscoso altopiano nell’alta valle della Bormida di Millesimo, nell’entroterra di Loano, ricoperto di pini, abeti, faggi e betulle.

Appartiene al versante padano dell’Appennino ed è frequentata località di villeggiatura estiva.

Nel 1795 fu teatro di una battaglia fra gli Austriaci e i Francesi del generale Massena.
È tuttora osservabile qualche resto del castello trecentesco dei Del Carretto e della cinta muraria poligonale.

Nella zona scaturisce una sorgente d’acqua minerale.
Prodotti tipici: funghi, lamponi e formaggette.

CALIZZANO

Calizzano è un centro di villeggiatura estiva situato in una conca circondata da faggete, abetaie e castagneti nell’entroterra di Loano.

Nella pineta è stato ricavato un parco dove vivono numerosi daini; nelle faggete si raccolgono funghi porcini.

A Calizzano si svolge l’antica cerimonia popolare del ‘Canto di maggio’ per festeggiare l’arrivo della buona stagione.

Guarda il video del Castello di Calizzano



Potrebbero interessarti le guide turistiche di…

Cosa vedere a Loano
Cosa vedere a Pietra Ligure
Cosa vedere a Finale Ligure
Cosa vedere a Ceriale
Cosa vedere a Albenga
Cosa vedere in Liguria