Visitare Vieste cosa vedere guida turistica

Cosa vedere a Vieste: consigli informazioni idee per visitare Vieste dove dormire.

Immergiti nell’atmosfera di Vieste

Vieste

Affacciata sulla costa adriatica, è tra le più conosciute e frequentate località balneari del Gargano

Vieste è un comune della Puglia in provincia di Foggia da cui dista 93 km.
Arrivando da Lido di Portonuovo dopo una breve discesa si giunge alla spiaggia del Castello dominata dal gigantesco monolito Pizzomunno simbolo della rinomata Vieste nel Parco Nazionale del Gargano, pittoresca località, caratterizzata dal quartiere medievale posto su un promontorio roccioso racchiuso da due lunghe spiagge sabbiose.
Si tratta di un centro peschereccio e agricolo, ma soprattutto frequentatissima meta turistica per la bellezza delle sue ampie spiagge, del suo mare, delle grotte marine e dell’entroterra con la Foresta Umbra e della vicina San Giovanni Rotondo.



Mare e spiagge

Il mare pulitissimo e le spiagge, talune ghiaiose ed altre di morbida sabbia, richiamano a Vieste turisti sia italiani che stranieri.
La parte di costa che si estende a nord del paese è piuttosto ventosa, il che la rende un paradiso per gli appassionati di kitesurf e windsurf; il litorale meridionale è costellato di grotte, anfratti e spiagge racchiuse da splendide baie.

La città

Sulla punta del promontorio del Gargano, il centro abitato si sviluppa su due speroni rocciosi: Punta San Francesco, apra e rocciosa ospita il borgo medioevale dominato dal Castello; Punta Santa Croce, abbastanza pianeggiate si è sviluppata intorno al ‘800 ed è sede del porto turistico.

Un po' di storia

Vieste ha antiche origini, il suo maggior splendore risale al periodo fra i secoli X al XIV secolo a.C. In seguito fu colonia greca e municipio romano. Negli anni fra il 1480 e 1678 subì ripetuti assalti dei Saraceni.
Caratterizzata dalla sua parte moderna ma soprattutto dalla parte antica, col pittoresco borgo medievale, le scalinate, le case bianche, gli archi.
È posta fra alte pareti rocciose a picco sul mare e punta San Francesco con l’antico torrione a difesa della città.
Sul promontorio domina il Castello costruito da Federico II (1240). Infine la Cattedrale del XI secolo, importante esempio di architettura pugliese caratterizzata dalla semplice facciata in pietra.

Le escursioni

  • La Grotta Campana, raggiungibile in barca (1 ora circa) con la sua cavità a forma di campana alta 47 metri sul mare dove i raggi del sole all’alba per pochi minuti creano giochi di colore unici.
    Sono presenti molte altre grotte: la grotta San Nicola, la grotta Lina, la grotta dell’Abate, la grotta dell’Acqua e la Salata, alta più di 40 metri.
  • La Grotta Salata è ora diventata Oasi Naturale naturalistico-archeologica (tel. 0884 706635), davanti alla quale naufragò nel 1294 Papa Celestino V.
  • Gli scavi di Merinum, nei pressi del Santuario di Santa Maria di Merino, che hanno portato alla luce edifici di età augustea e resti di un complesso impianto idrico.

Da visitare

  • il Museo Malacologico
  • il Museo Archeologico
  • l’area archeologica La Salata
  • il sito archeologico di Merino con il Santuario di Santa Maria e le vestigia di una villa romana
  • la Chiesa di San Francesco e la Chiesa di Santa Croce
  • il Parco Nazionale del Gargano nel cui territorio Vieste è compresa.
  • Sotto alla rupe su cui sorge il Castello si staglia dal mare il monolite del Pizzomunno, emblema del paese.

Dove dormire a Vieste

Risorse utili

Abitanti: 18963 [2010-12-31]
Prefisso tel: 0884
Nome Abitanti: viestani o viestesi
Patrono: Santa Maria di Merino
Giorno Festivo: 09 maggio
Tutte le info sulla città: Wikipedia



Potrebbero interessarti le guide turistiche di…

Cosa vedere a Peschici (21,2 km)
Cosa vedere a San Menaio (29,6 km)
Cosa vedere a Rodi Garganico (34,3 km)
Cosa vedere a Mattinata (38,1 km)
Cosa vedere nel Gargano