Cinque Terre cosa vedere: guida turistica

Cosa vedere alle Cinque Terre: consigli informazioni e idee per visitare Cinque Terre.

Immergiti nell’atmosfera delle Cinque Terre

Cinque Terre

L’incantevole costa a picco sul mare, avvicendato a insenature e deliziose spiaggette, i fondali profondi e ricchi di pesci, rendono le Cinque Terre un territorio unico e seducente per le tue vacanze.

Il Parco Nazionale delle Cinque Terre è territorio tutelato dall’Unesco.
È contraddistinto dalla presenza di pareti ripide coltivate a vite grazie ai terrazzamenti.

Pochi chilometri di litorale roccioso nella riviera ligure di levante, con cinque paesini asseragliati su speroni di roccia oppure posizionati a grappolo in piccole insenature: Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore.

Le Cinque Terre sono ormai da anni Parco Nazionale e territorio tutelato dall’Unesco, contraddistinte dalla presenza di pareti ripide coltivati a vite grazie ai terrazzamenti.
L’incantevole costa a picco sul mare, avvicendato a insenature e deliziose spiaggette, i fondali profondi e ricchi di pesci, rendono le Cinque Terre un territorio unico e seducente per le tue vacanze.

Le Cinque Terre sono pochi chilometri di litorale roccioso nella riviera ligure di levante, con cinque paesini asseragliati su speroni di roccia oppure posizionati a grappolo in piccole insenature.

Monterosso al Mare

Monterosso al Mare: è la località più a nord delle Cinque Terre, posto in prossimità di colline coltivate a vite ed ulivo e raggiungibile a piedi per mezzo del Sentiero Azzurro.

Avvolto dalla vegetazione, con stupende spiagge, scogliere a picco su un mare limpido fanno di questo paese una perla delle Cinque Terre e di tutta la Liguria.

Da visitare la torre medioevale Aurora e la chiesa di San Francesco che custodisce opere importanti fra cui la Crocifissione da molti fiferita a Van Dyck.

Vernazza

Vernazza: un incantevole percorso porta a Vernazza. Paesino fondato intorno al mille, con forti tradizioni marinare.

Vi si trovano qualità architettonici di valore: logge, porticati e portali, confermano che il livello di vita di un tempo era qui più elevato rispetto a agli altri centri delle Cinque Terre.

Corniglia

Corniglia: è su una punta rocciosa a strapiombo sul mare.

Più ancorata alla terra che al mare, ha una conformazione somigliante a quella dei paesi dell’entroterra.

Da visitare la parrocchiale di San Pietro eretta nel 1334 dove anticamente era una cappella risalente al XI secolo.

Manarola

Manarola: Da Manarola parte il percorso più famoso delle Cinque Terre: la Via dell’Amorestrong>.
Lungo la costa, a strapiombo sul mare, è un sentiero che si percorre in circa 30 minuti.

Manarola ha origini antiche e incerte.
Da visitare la chiesa parrocchiale del 1338 in stile gotico e il porticciolo protetto da due speroni rocciosi.

Riomaggiore

Riomaggiore: è la più meridionale delle Cinque Terre.
Le sue origini hanno inizio nell’VIII secolo.

Da visitare la chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, edificata dal vescovo di Luni nel 1340; l’oratorio dei Disciplinati risalente al XVI secolo e le rovine del castello del XV-XVI secolo.

A Riomaggiore ha inizio la Via dell’Amore, affascinante sentiero che conduce a Manarola.


Potrebbero interessarti le guide turistiche di…

Cosa vedere a Manarola
Cosa vedere a Monterosso
Cosa vedere a Vernazza
Cosa vedere a Corniglia
Cosa vedere a Riomaggiore
Cosa vedere in Liguria