Albenga entroterra di storia arte e cultura

I borghi dell’entroterra albenganese fra storia, arte, cultura e profumi

Guarda il video di Zuccarello

  • CAMPOCHIESA: La frazione di Campochiesa, del comune di Albenga, vanta la chiesa romanico gotica di San Giorgio, custode di due importanti cicli di affreschi quattrocenteschi; la zona è nota per la produzione del vino Pigato, uno dei bianchi più aromatici ed apprezzati della Liguria, e di una varietà di Rossese.
  • CISANO SUL NEVA: Antico borgo medievale ricco di storia, già feudo dei Clavesana, conserva la pianta quadrangolare originaria con quattro torri agli angoli. La chiesa di San Calocero presenta alcune parti romaniche. Il vicino castello di Conscente dei conti Costa, perfettamente conservato con le sue torri, risale al XV secolo. La cosiddetta ‘torre dei Saraceni’ è un monumento funerario di età romana.
    Guarda il filmato fotografico di Cisano
  • ZUCCARELLO: È un antico borgo fortificato, dominato dai ruderi del castello dei Del Carretto e tuttora in parte cinto di mura; nella sua tipica architettura conserva la strada centrale porticata su entrambi i lati. Il campanile della parrocchiale di San Bartolomeo è romanico; il cosiddetto ‘ponte romano’ è in realtà un magnifico ponte medievale a schiena d’asino.
    3 minuti a zuccarello: guarda il video

  • CASTELVECCHIO DI ROCCA BARBENA: Caratteristico borgo è sovrastato dalla rocca con il castello dei Clavesana; da uno spiazzo sotto le mura si gode una vista superba sul borgo e sulla vallata. L’abitato presenta alcune case-fortezza e angoli di autentico medioevo. Le case si caratterizzano per i tetti a cupola, le terrazze sommitali e i muretti di raccolta delle acque piovane; tipici i forni e i camini esterni, Il 15 Agosto si svolge un animato Palio degli Asini.
    Castelvecchio: filmato aereo con drone
  • VILLANOVA D’ALBENGA: Borgo murato medievale posto alla confluenza del Lerrone con l’Arroscia, venne fondato nel 1250 dal comune di Albenga. L’abitato si presenta ancora circondato dalla cinta muraria duecentesca con le sue dieci torri e le due porte; al centro del borgo si conserva il pozzo medievale con catene e secchi d’epoca. La chiesa di Santa Maria della Rotonda, a pianta centrale, risale al 1520. L’aeroporto commerciale e turistico ‘C. Panero’ assicura voli stagionali e turistici in aereo ed elicottero.
    Guarda il video su Villanova
  • GARLENDA: Garlenda, nella valle del Lerrone, è dotata di attrezzature sportive di prim’ordine: un campo di golf a 18 buche con Club House, il palazzetto dello sport, un circolo ippico con scuola d’equitazione, piscine, pista di pattinaggio, campi di tennis, campi di calcio e campi di bocce. Il castello dei marchesi di Balestrino a Pragliano, detto della Meridiana, rifatto nel Seicento, è circondato da un grande parco.
    Video: XXX raduno delle Fiat 500

  • CASANOVA LERRONE: Borgo rurale sparso circondato da vigne (produzione di vino Pigato), uliveti e boschi. Dell’età feudale rimangono i castelli Poggiolo (sale interne con arredi del Seicento) e Doria, e le rovine di quelli dei Del Carretto e di Maremo.

Risorse utili
Golf Club Garlenda, il sito ufficiale.