Parco del Trasimeno

Il Parco, nato per tutelare e valorizzare il Lago Trasimeno, comprende anche le sponde che lo circondano, inclusi i centri storici come quelli di Castiglione del Lago e di Passignano sul Trasimeno.

Guarda il video: Lago Trasimeno – Isola Polvese

Entrato nella storia con la battaglia del 217 a.C. durante la quale l’esercito di Annibale annientò le legioni romane, il Lago Trasimeno, storicamente chiamato il lago di Perugia, e i suoi dintorni sono la parte più caratteristica e suggestiva della provincia perugina.

Chiuso su tre lati da dolci colline, il vasto specchio d’acqua, lascia emergere tre isole: la Polvese, la Maggiore (ancora abitata in modo permanente) e la Minore (disabitata, lembo di un ambiente totalmente naturale).
La vegetazione palustre natante sia sommersa, è particolarmente ricca.
La fascia litoranea del bacino lacustre presenta tratti di lecceta, rovere, quercia e giglio acquatico.
Nelle isole sono presenti anche l’ulivo e il pino.

Le acque del lago ospitano molte pregievoli specie di pesci, come la tinca, l’anguilla, la carpa, il luccio. il persico reale.

Fra gli uccelli rapaci: il biancone, il gufo reale, il falco pescatore.
Oggi popolano il Trasimeno l’airone. la cicogna, la garzetta, il tarabuso, il cigno selvatico, il fischione, il germano reale, la moretta, l’oca selvatica, lo smergo, il cavaliere d’Italia, il gabbiano, la folaga, la gallinella d’acqua, lo svasso.

I NUMERI DEL PARDO
Superficie: 13.200 ettari
Altezza: 258 metri sul livello del mare
Gestione: Regione Umbria Sistema Parchi
Sede: Sigla, Passignano (PG)
Periodo migliore per la visita tutto l’anno