Rimini fra storia e vacanze

Vacanze fra storia e spiagge assolate

Guarda il video di Rimini:

RIMINI: CENNI STORICI

Rimini fu fondata dai romani nel lontano 268 a.c.
In duemila anni questa città è stata protagonista di grandi passaggi, spostamenti e contese tra potenti.
Di questo scorrere dei secoli rimangono tracce importanti, monumenti che testimoniano la grandezza di Rimini e dei suoi regnanti.
È il caso dell’Arco di Augusto, del Ponte di Tiberio, del Tempio Malatestiano, di Castelsismondo e della Scuola del Trecento Riminese.
Rimini, dunque centro di grande interesse artistico e culturale, ma anche, da 150 anni, la capitale della vacanza al mare, città famosa per la sua grande ospitalità e per la qualità delle sue strutture ricettive, per la sua spiaggia infinita, per il suo mare sicuro e tranquillo per i bambini, per le mille proposte di shopping, per i vivaci locali notturni.
Custode del suo passato è il Museo della Città, con i reperti della Rimini romana e medioevale e la ricca pinacoteca.
Da non perdere sono anche:
il Museo delle Culture Extraeuropee, ospitato a Castelsismondo, dimora dei Malatesta.
il Museo Missionario (in Località Covignano) e i curiosi Museo dell’Aviazione (in Località Cerbaiola) e il Museo Nazionale del Motociclo.

GOLF

A pochi chilometri dal mare, a fianco del fiume Marecchia, sotto lo sguardo attento di antichi manieri, puoi imparare o perfezionare nuove tecniche sul campo a 18 buche da campionato, a cui si aggiungono 7 buche executive e un campo pratica del Rimini Golf Club (in Località Villa Verucchio.
Il campo del Rimini Golf Club, che ricorda i links scozzesi e le zone umide, rientra nel Circuito Golfistico della Riviera Adriatica che conta altre strutture in località della costa della regione Emilia Romagna.

BENESSERE E BELLEZZA

Sorgenti Termali e di acque minerali, talassoterapia sono alcuni modi per curare malattie o per sfruttare le forze prodigiose della natura per riacquistare la forma e il benessere così provati dai ritmi moderni.
La provincia di Rimini offre ben 3 strutture di antica tradizione come le Terme di Riccione, il Talassoterapico e le Fonti La Galvanina a Rimini, dove nel verde o direttamente in spiaggia, si possono seguire vari trattamenti terapeutici ed estetici.

Con i suoi 40 chilometri di spiaggia e i suoi 700 stabilimenti balneari, la provincia di Rimini accoglie l’ospite con un biglietto da visita solare e colorato.
L’organizzazione e un servizio completo, attento alle esigenze sia dei grandi che dei piccoli, sono la parola d’ordine di questa spiaggia.
Il bagnino, vero e proprio centro dell’universo balneare del riminese, si prende cura con professionalità degli ospiti e della concessione garantendo cordialità e sicurezza.
Del resto quella di fare i bagni a Rimini è un’arte vecchia di un secolo (il primo stabilimento balneare fu inaugurato nel lontano 30 Luglio 1843: lo Stabilimento Privilegiato dei Bagni di Mare di Rimini, idea dei Conti Alessandro e Ruggero Baldini e del medico Claudio Tintori, lo inaugurò il Vecovo celebrando messa: era quasi un’opera pia “per bloccare lo scandalo di giovinetti e donne già provette che sguazzavano nudi o seminudi nel mare”).
Relax o attività sportive, dal beach volley al beach basket o all’ultima novità sportiva della stagione, animazione o servizi speciali per i bimbi: questo o altro troverai negli stabilimenti andando a scegliere quello che più corrisponde alle tue esigenze.

ESPLORANDO

In provincia di Rimini esiste un’universo segreto tutto da esplorare, ricco di sorprese anche per chi cerca il brivido dell’avventura.
Questo mondo sommerso si nasconde nel cuore delle Valli dei Malatesta, l’entroterra del Riminese a due passi dal mare.
Di grande impatto è Onferno (frazione del Comune di Gemmano, in Valconca) le cui grotte gessose hanno suggestionato Dante, divin poeta, fra i primi esploratori (così ci piace pensare), come risulta da un’attenta lettura dell’Infermo.
Onferno con le sue grotte si trova al centro di una Riserva naturale orientata che deve il suo valore a un importantissimo e numeroso gruppo di pipistrelli, il più grande nella regione Emilia Romagna.
Da vedere il Museo Naturalistico e i percorsi, da affrontare a piedi o in mountain bike.
Diversa è l’origine e la storia delle grotte di Sant’Arcangelo, antico borgo della Valmarecchia: un centinaio di ipogei, disposti su tre piani, scavati dall’uomo nel corso dei secoli nella fragile terra tufacea.
Sepolcri, monasteri, luoghi di culto?
Gli studiosi sembrano propendere per delle ingegnose cantine create per ospitare il miglior amico del romagnolo D.O.C., “il rosso Sangiovese“.

Links utili
I
nformazioni su eventi, fiere e curiosità nel sito dell’assessorato al turismo Rimini e provincia.

Cerca hotel

Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza